Home / #DopoLaurea / Giulio Taglialatela, uno scienziato italiano alla ribalta tra USA e Italia
copertina

Giulio Taglialatela, uno scienziato italiano alla ribalta tra USA e Italia

Giulio Taglialatela, scienziato italiano trasferitosi all’estero oltre vent’anni fa, ha consacrato la propria carriera alla ricerca sul morbo di Alzheimer. Professore di Neuroscienze e Anatomia presso la “University of Texas Medical Branch (UTMB) a Galveston”, ha ottenuto diversi finanziamenti dall’NIH (l’organizzazione statale americana che finanzia la ricerca pubblica) e da Charity (enti privati che supportano la ricerca di qualità negli USA) per le sue ricerche volte a chiarire la causa e le possibili cure di questa devastante malattia.

Taglialatela è stato insignito recentemente del “Palermo University Prize” per mano del magnifico rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari, in occasione della “Giornata della Biomedicina e delle Neuroscienze” organizzata dal Dipartimento BIONEC nell’ambito delle manifestazioni “#Unipa 2017 – Palermo Città Universitaria”. «Giulio Taglialatela è un fulgido esempio di correttezza accademica e di onestà intellettuale per le nuove generazioni», ha dichiarato Francesco Cappello, Professore Ordinario di Anatomia Umana, tra i promotori dell’evento dell’evento.

«La mia ricerca si concentra sull’identificazione dei meccanismi di malfunzionamento delle cellule nervose, nelle prime fasi del morbo di Alzheimer, che sono alla base delle alterazioni delle funzioni cerebrali – spiega Giulio Taglialatela – La speranza è che una volta che i processi patologici siano stati correttamente identificati, essi possano essere corretti con farmaci efficaci».

Oltre che per le sue ricerche, l’Università ha deciso di conferire il premio a Taglialatela per il ruolo centrale avuto nella formazione di numerosi dottorandi, grazie all’accordo tra UNIPA e UTMB per l’internazionalizzazione del dottorato in Biomedicina e Neuroscienze, che ogni anno porta studenti italiani a compiere un doppio percorso di formazione a Palermo e negli USA e alla fine al conseguimento del doppio titolo – italiano e americano – di PhD, rendendo questi giovani più competitivi nel “mercato del lavoro” internazionale nel campo della ricerca scientifica.

Riguardo Emanuela Chinnici

Leggi anche

logo UNIXCENTO

UniXcento, tutela degli studenti

UniXcento è un’associazione studentesca, senza scopo di lucro, che persegue fini di utilità sociale. Nata nel 2008 dall’esperienza di studenti dell’Università degli Studi di Palermo, di tutte le Facoltà e provenienti da diverse parti della Sicilia, UniXcento pone come obbiettivo la tutela dei diritti degli studenti fuori sede.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *