Home / #Ambiente / Gli eventi del 25 Aprile a Palermo e dintorni
Araball-2

Gli eventi del 25 Aprile a Palermo e dintorni

Per chi ancora non sapesse come festeggiare il 25 Aprile e volesse passare una giornata diversa dal solito, ecco una serie di eventi che si svolgeranno a Palermo e dintorni.

Entrando nello spirito della festa della liberazione, l’appuntamento annuale rimane il famoso corteo che partirà dal Giardino Inglese alle ore 9. Il corteo arriverà fino a Piazza Giuseppe Verdi per poi raggiungere Palazzo delle Aquile, in cui vi sarà la deposizione della corona ai martiri della Resistenza.

984007_1487130671338724_571877832499908891_n

A seguire, intorno alle ore 15, l’organizzazione no-profit Arci Palermo e l’ Anpi Palermo “Comandante Barbato” intratterranno il pubblico presso Piazza Casa professa. Vi sarà, presso il Circolo Arci Porco Rosso alle ore 17, la presentazione della raccolta di vignette di stampo satirico “Qvando c’era lvi“, con la partecipazione di Daniele Fabbri. A seguire, alle ore 18,30 presso l’atrio della Biblioteca Comunale, vi sarà la lettura di alcuni testi di Antonio Gramsci. Infine, dalle 20 in poi, Piazza Casa Professa aprirà le danze con musica dal vivo, con la partecipazione straordinaria di Daniele Sepe.

Invece, il Centro Sociale ExKarcere in via San Basilio 17 aprirà le porte con la sua “Arrostuta Popolare“, in cui è invitata a partecipare tutta la cittadinanza. A seguire, vi saranno le letture tratte da ” I compagni mi vendicheranno”, lettere dei condannati a morte della Resistenza Partigiana.

487982_432403126872902_784250861_n
Sagra del carciofo a Cerda

Per chi volesse passare una giornata all’insegna della natura e all’aria aperta, Artemisia Net organizza una “scalata” presso il Piano della Tramontana, un vasto altopiano alto circa 1200 metri. E’ richiesta una quota di partecipazione di otto euro, con pranzo a sacco (per maggiori info).
All’insegna del buon cibo a chilometro zero, si svolgerà – invece -a Cerda l’XXXVI Edizione della Sagra del Carciofo. La sagra prevede la degustazione gratuita dei carciofi; il tutto sarà accompagnato da varie manifestazioni di intrattenimento, sbandieratori, artisti di strada, gruppi folkloristici e spettacoli.

Arte e cultura possono essere le motivazioni per una visita al Palazzo Reale per la mostra “Novecento italiano. Una storia”. L’esposizione, con almeno sessanta quadri e otto sculture, vede come protagonisti alcuni tra i più grandi artisti del XX° secolo.   L’orario d’apertura è previsto dalle ore 8,15 alle ore 21, con un ingresso pari a sei euro.

Altro interessante evento artistico è  “Chisciotti nel mondo”, presso l’Istituto Cervantes in via Argenteria Nuova 33, inaugurata il 23 marzo e visitabile fino al 19 maggio. La mostra è un vero e proprio omaggio al personaggio letterario Don Chischiotte e ai traduttori che hanno contribuito a rendere quest’opera un riferimento della letteratura spagnola nel mondo. L’ingresso è gratuito.

Altro imperdibile appuntamento all’insegna dell’arte è la mostra dedicata all’Immaginario Arabo Normanno a Palazzo Sant’Elia. Visitabile fino al 3 maggio, la mostra racchiude i lavori di chi, armato di macchina fotografica o telecamera, pennello, matita e fantasia, ha partecipato al contest “Immaginario Arabo-normanno”, bandito dalla Fondazione Unesco Sicilia, valorizzando i nove monumenti arabo-normanni presenti tra Palermo, Monreale e Cefalù. E’ possibile visitare la mostra dalle ore 9,30 fino alle ore 18. Ingresso gratuito.

 

Riguardo Mariacarmela Misuraca

24 anni, Ribera. Laureata in Studi Filosofici e storici presso l'Università di Palermo. Attualmente sono laureanda in Scienze filosofiche.

Check Also

foto carretto siciliano

Carretto Siciliano, studi demo-etno antropologici, il 12 dicembre a Palermo

Il carretto accomuna tutti i popoli, dagli arabi alle popolazioni orientali, dai normanni ai greci, e con venti secoli di storia, con tutti i retaggi culturali. Il carretto è un mezzo di trazione unico. Ogni carretto rappresenta la propria identità, la propria storia, il proprio vissuto culturale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *