Home / #Mondo / Festival di Berlino, premiato ‘Fuocoammare’ girato a Lampedusa
fuocoammare
foto di panoroma.

Festival di Berlino, premiato ‘Fuocoammare’ girato a Lampedusa

Va al film-documentario ‘Fuocoammare’ di Gianfranco Rosi L’orso d’oro della 66esima edizione del Festival di Berlino. Il film è stato girato nel corso di un anno e mezzo a Lampedusa e documenta da un lato la vita sospesa di alcuni suoi abitanti, dall’altro quella drammatica dei migranti in esodo verso l’Europa.

“Il mio pensiero va a tutti coloro che non sono mai arrivati a Lampedusa nel loro viaggio di speranza e alla gente di Lampedusa che da venti-trenta anni apre il suo cuore a chi arriva”. Ha dichiarato Gianfranco Rosi, ricevendo il premio. ” Dedico questo lavoro ai lampedusani che hanno accolto anche me. È un popolo di pescatori e i pescatori accolgono tutto ciò che arriva dal mare. Questa è una lezione che dobbiamo imparare. Per la prima volta- conclude il regista- l’Europa sta discutendo seriamente alcune regole da fissare, io non sono contento di ciò che stanno decidendo. Le barriere non hanno mai funzionato, specialmente quelle mentali. Spero che questo film aiuti ad abbattere queste barriere”.

La vittoria di Fuocoammare, la storia del viaggio dei migranti, arriva in un periodo di grandi cambiamenti in seno all’Unione Europea. L’emergenza migranti, difatti, mette a nudo le fragilità su cui i governi nazionali pare non riescano a trovare alcuna soluzione se non quella di alzare muri e barriere per impedirne il passaggio, rischiando di porre fine al sogno degli Stati Uniti d’Europa.

Guarda il Trailer.

Riguardo Angelo Casano

Angelo Casano
Nato a Pantelleria il 12-11-1991, studente presso il corso di laurea in medicina e chirurgia dove ha ricoperto la carica di rappresentante del corso di studi. Scrive anche per il blog www.agorapnl.it e www.infouni.it

Leggi anche

EUCYS

Con la FAST alla ricerca dei futuri scienziati

La manifestazione I giovani e le scienze promuove e valorizza le competenze e le potenzialità scientifiche e tecnologiche dei ragazzi d’Italia, offrendo loro le più significative opportunità per confrontarsi, crescere e realizzarsi nella scienza e nelle sue applicazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *