Home / #ErsuCultura / Art and Anatomy in the Italian Renaissance, Kevin Petti del Miramar College di San Diego
seminario

Art and Anatomy in the Italian Renaissance, Kevin Petti del Miramar College di San Diego

Si terrà giorno 23 giugno 2016 alle ore 12.00 presso l’aula E. Nesci dell’Istituto di Anatomia Umana dell’ospedale Policlinico “Paolo Giaccone” il seminario dal titolo “Art and Anatomy in the Italian Renaissance” tenuto dal prof. Kevin Petti.

La manifestazione, promossa dal dipartimento di Biomedicina sperimentale e Neuroscienze cliniche (BIONEC), rientra nel ciclo di eventi patrocinati dall’Università degli studi di Palermo in occasione dei 210 anni della fondazione dell’Università di Palermo.

Kevin Petti, professore di Anatomia e Fisiologia presso il Miramar College di San Diego, relazionerà sul rapporto tra arte e anatomia durante il periodo medievale e rinascimentale. Interverranno anche Giovanni Zummo, direttore del BIONEC, Felicia Farina, coordinatrice del Dottorato di ricerca internazionale in Biomedicina e Neuroscienze e Francesco Cappello, organizzatore dell’incontro.

Alle ore 11.30 sarà possibile visitare in anteprima il nuovo allestimento della collezione di Anatomia Umana curata da MuseiUnipa, comprendente, tra l’altro, antichi volumi e cere anatomiche.

Riguardo Angelo Casano

Angelo Casano
Nato a Pantelleria il 12-11-1991, studente presso il corso di laurea in medicina e chirurgia dove ha ricoperto la carica di rappresentante del corso di studi. Scrive anche per il blog www.agorapnl.it e www.infouni.it

Leggi anche

locandina generale

Al via la terza edizione del Mondello Mudd Festival

Il Mondello Mudd Festival, il cui nome deriva dall’etimo arabo di Mondello (unità di misura equivalente a circa 273 mq e 4 lt), è un festival diffuso ed interdisciplinare, realizzato in sinergia con istituzioni, realtà culturali, associazioni e aziende private, che vede quest’anno, come terza edizione, dal 9 al 16 giugno anche la collaborazione speciale dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Si tratta di un progetto partecipato, con un forte coinvolgimento del territorio, capace di attrarre nuovi stimoli esterni. Gli eventi del festival (simposi, performance, esposizioni artistiche) vengono portati nei luoghi più suggestivi che raccontano la cittadina di Mondello. Il festival vuole dare un contributo concreto allo sviluppo della borgata marinara, che ha in sé le qualità e le potenzialità per diventare un nuovo polo attrattore di flussi di turismo culturale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *