Home / #EatSicily / Melanzane alla parmigiana: dalle origini alla tavola
Parmigiana di melanzane: versione casalinga
Parmigiana di melanzane: versione casalinga

Melanzane alla parmigiana: dalle origini alla tavola

La parmigiana di melanzane è un piatto a base di melanzane a fette fritte, condite con salsa di pomodoro e formaggio.
Riconosciuta ufficialmente tra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani dal Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e Alimentari, è una pietanza la cui origine, databile intorno al XIX sec., è molto dibattuta. La prima versione per iscritto della ricetta è quella di Ippolito Cavalcanti in “Cusina casarinola co la lengua napolitana” del 1839:

« … e le farai friggere; e poi le disporrai in una teglia a strato a strato con
il formaggio, basilico e brodo di stufato o con salsa di pomodoro; e
coperte le farai stufare. »

A rivendicarne l’ invenzione sono Sicilia, Campania e Emilia Romagna, parti di una secolare contesa sorta a partire dall’etimologia del nome. Secondo alcuni il termine parmigiana deve intendersi come “melanzane all’uso di Parma”; molti, invece, ricollegano il nome al termine siciliano “parmiciana”, insieme dei listelli di legno sovrapposti che formano la persiana, la cui sistemazione richiama quella delle fette di melanzane nella parmigiana.

Al di là delle questioni etimologiche e dell’origine del nome, in cucina ciò che realmente conta è avere a portata di mano una ricetta per preparare un ottimo piatto da servire agli ospiti durante queste serate estive.  Vi riporto la tipica ricetta siciliana delle melanzane alla parmigiana, semplice ma allo stesso tempo molto gustosa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 melanzane;
  • 1 kg di pomodori maturi;
  • 2 cipolle;
  • 100 g di pecorino o caciocavallo;
  • un mazzetto di basilico
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale grosso;

Preparare la salsa di pomodoro con la cipolla tritata, i pomodori e il basilico. Affettare le melanzane nel senso della lunghezza, conservando la buccia, e adagiarle in acqua salata per qualche ora, quindi scolarle con cura, sciacquarle e asciugarle. Friggere le melanzane in padella con abbondante olio bel caldo su entrambi i lati. Cospargere il fondo di una teglia con qualche cucchiaio di salsa. Alternare strati di melanzane fritte a salsa, formaggio grattugiato e foglie di basilico. Coprire l’ultimo strato con salsa e formaggio e passare al forno a 200 gradi per 40 min, fino al raggiungimento di una crosticina una dorata.

 

Riguardo Nicoletta Li Castri

Nicoletta Li Castri
Nicoletta Li Castri, nata a Palermo il 20/12/1995, è studentessa presso la facoltà di Giurisprundenza dell' Università di Palermo. Appassionata di sport, musica e buon cibo, è anche impegnata nella difesa dei diritti umani come membro del Gruppo290- Palermo di Amnesty International.

Leggi anche

Arancina’s day: fra gusto e tradizione

La lista delle arancine più buone di Palermo. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Con carne, al burro, ai formaggi, vegetariana, al salmone, con la salsiccia e persino al cioccolato, sono tanti i gusti tra cui poter scegliere e da gustare in compagnia o da soli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *