Home / #DopoLaurea / EURES: il Portale Europeo della Mobilità Professionale
https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage
https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage

EURES: il Portale Europeo della Mobilità Professionale

“Ho scelto di trasferirmi all’estero perché in Italia ci sono poche opportunità di lavoro”. Negli ultimi anni è molto ricorrente questa frase tra i giovani diplomati e laureati che cercano di entrare nel mondo del lavoro e, a causa della ridotta domanda in Italia, decidono di trasferirsi in un altro Paese.

Per agevolare la libera circolazione dei lavoratori in Europa è stata creata EURES, una rete di cooperazione tra Commissione europea e servizi pubblici per l’impiego. Essa fornisce informazioni specifiche sul mondo del lavoro nei vari Stati Membri (più Norvegia, Islanda e Lichtenstein) e facilità l’ incontro tra domanda e offerta di lavoro trans frontalieri attraverso il portale europeo della mobilità internazionale ed una rete di consulenti del lavoro a disposizione delle persone in cerca di un impiego e dei datori di lavoro.

https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage
https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage

 

Il Portale permette di ottenere informazioni riguardo le condizioni di vita e il mercato del lavoro in un determinato Paese affinché il lavoratore possa scegliere consapevolmente dove stabilirsi.

Sul sito EURES sono aggiornati in tempo reale tutti gli impieghi disponibili in ciascuno Stato, tenendo conto della durata e del tipo di contratto, del livello di istruzione e dell’esperienza professionale richiesta. Attualmente ad essere in testa alla classifica dei Paesi con maggiore domanda di lavoro è la Germania (539,818 posti di lavoro), seguita da Francia (124,076) e Belgio (121,534); il Regno Unito, meta preferita degli italiani in cerca di occupazione, si trova al quarto posto.
Purtroppo chi afferma che nel nostro Paese le opportunità di lavoro sono ridotte non ha poi tutti i torti. Sebbene dal 2015, secondo i dati ufficiali, si sia avviata una crescita del Pil accompagnata da un lento miglioramento degli indicatori sul mercato del lavoro, attualmente l ‘Italia occupa il ventesimo posto in classifica (1,963).

image

Nonostante i dati statistici non siano confortanti, vi è comunque la possibilità di trovare sbocchi occupazionali in Italia purché si sia in possesso di un adeguato titolo di studio e si abbia buona conoscenza di una lingua straniera.

Riguardo Nicoletta Li Castri

Nicoletta Li Castri
Nicoletta Li Castri, nata a Palermo il 20/12/1995, è studentessa presso la facoltà di Giurisprundenza dell' Università di Palermo. Appassionata di sport, musica e buon cibo, è anche impegnata nella difesa dei diritti umani come membro del Gruppo290- Palermo di Amnesty International.

Leggi anche

giovani_sorridenti_european_parliament_flickr

Come e dove lavorare per l’Unione Europea

Ecco le posizione aperte per lavorare negli uffici dell’Unione europea Per le informazioni sulle varie …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *