Home / #OltreUnipa / La conquista di Akragas: un tuffo nel passato
http://www.pastactivity.it/210-a-c-la-conquista-di-akragas/
http://www.pastactivity.it/210-a-c-la-conquista-di-akragas/

La conquista di Akragas: un tuffo nel passato

L’area archeologica di Agrigento, inserita dal 1997 nel World Heritage List dell’UNESCO era stata anche definita come la  “più bella tra le città dei mortali”, dal poeta greco Pindaro. Preparatevi adesso a un tuffo nel passato remoto, per immergervi nella Valle dei Templi durante il suo originario contesto del III secolo a. C.,  l’anno in cui la fortezza cartaginese cadde in mano ai Romani.

“210 a. C. La conquista di Akragas”, evento che si svolgerà tra il 6 e il 7 maggio 2017, è frutto di un progetto sostenuto dall’associazione culturale PastActivity Agrigento, che concorda con la linea intrapresa dal Parco Archeologico, consistente appunto nella messa in rilievo della fase romana di Agrigentum. Il piano era stato presentato nel 2013 ed è in attivo già da mesi. Protagonisti dell’ambiziosa iniziativa, sono alcuni giovani studenti del corso di laurea di Archeologia e Beni Culturali dell’Università di Palermo e i giovanissimi alunni del Liceo Classico Empedocle di Agrigento. Gli attori sono membri di associazioni provenienti da Fano, Roma e Verona, mentre direttore artistico è Andrea Moretti, fondatore di Moroeventi.com.

http://www.pastactivity.it/210-a-c-la-conquista-di-akragas/#
http://www.pastactivity.it/210-a-c-la-conquista-di-akragas/#

Lo spettacolo si aprirà nel primo pomeriggio di sabato 6 maggio, con le visite guidate agli accampamenti, quando si potrà assistere alla riproduzione dello stile di vita da campo dei guerrieri punici e dei legionari romani, dell’addestramento delle truppe, dei rituali propiziatori, delle ronde militari e delle attività mediche. Nella giornata di domenica, con ingresso libero, sarà rappresentato lo scontro tra Romani e Cartaginesi, durante gli avvenimenti del 210 a. C., quando il console Levino condusse le legioni ad Akragas, poi occupata e conquistata grazie al tradimento dei soldati numidi che aprirono le porte della città ai nemici.

Il comune di Agrigento, interessato a far crescere il numero di visitatori e ad arricchire con nuove proposte avvincenti il proprio sito, anche grazie alla recente scoperta del teatro ellenistico, si appresta così a due avvenimenti importanti. Il primo è l’arrivo del 2020, anno in cui si svolgeranno le celebrazioni dei 2600 anni dalla sua fondazione, il secondo è la candidatura a capitale italiana della cultura.

 

Per maggiori informazioni:
http://www.pastactivity.it/
http://agrigentosette.it/

Riguardo Miryam Lo Dato

Miryam Lo Dato
Laureata in Lettere presso l'Università degli Studi di Palermo, specializzata in Filologia Moderna e Italianistica.

Leggi anche

Banca d'Italia

Banca d’Italia, sette borse di studio per neolaureati

Anche quest’anno la Banca d'Italia mette a disposizione 7 borse di studio destinate a chi intende proseguire il loro percorso di studi con corsi di perfezionamento all'estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *