Home / #ErsuCultura / Mercoledì 13 marzo Palermo Jazz Orchestra sul palco del Brass Talent
foto orchestra jazz conservatorio

Mercoledì 13 marzo Palermo Jazz Orchestra sul palco del Brass Talent

Mercoledì 13 marzo, alle ore 21, il palco del Ridotto dello Spasimo ospiterà un evento speciale: la “Palermo Jazz Orchestra” del Conservatorio Scarlatti.  A seguire si terrà una jam session ad ingresso gratuito.

Tanti i musicisti enfants prodiges della “Palermo Jazz Orchestra” del Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo del Dipartimento Jazz, coordinato dal Maestro Giuseppe Urso, che saliranno sul palco del Blue Brass, grazie alla collaborazione  tra lo stesso Conservatorio e la Fondazione the Brass Group.

Il concerto, che rientra nella rassegna “Brass Talents”, dedicata ai giovani musicisti, è in programma mercoledì 13 marzo alle ore 21.00 al Ridotto dello Spasimo. La Palermo Jazz Orchestra del Conservatorio Alessandro Scarlatti, organico residente del Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, in appena due anni ha già realizzato diverse produzioni anche con solisti del calibro di Gianluigi Trovesi e Joy Garrison

Il sipario si aprirà  con la performance “The fabulous swing era” con la direzione del Maestro Giuseppe Urso ed eseguita da:  Roberta SavaNoemi PalumboWalter Geremia Nicosia alle  voci, special guest Flora FajaGianluca CinquegraniSalvo CheerioFrancesco ImperialeFilippo Schifano alle trombeFloriana SpanAndrea AlbaneseDavide Scaglione ai tromboniAlex FaraciFabiano PetrulloLetizia GuastellaMarco FiscellaMarco AntistaPietro La Rosa ai sassofoniAmedeo Mignano e Sasha Jarki al pianoMarco Zammuto e Luca Nicotra al contrabassoAlessandra Arno alla chitarra elettrica e Luca Trentacoste alla batteria. 

L’Orchestra possiede una formazione e repertorio variabili a seconda delle singole progettualità. L’organico standard è quello dalla big band con 4 trombe, 4 tromboni, 5 sax, pianoforte, contrabbasso/basso elettrico, chitarra, batteria. L’Orchestra ospita al proprio interno i più brillanti studenti dell’istituto affiancati da alcuni docenti del corso di Jazz i quali ricoprono a rotazione il ruolo di direttori e solisti. Essa svolge anche un’attività regolare durante l’anno accademico (a partire dal 2018 sono previste 3 nuove produzioni per ogni anno) frequentando una grande varietà di repertori che vanno dalla Swing Era alle pagine del jazz contemporaneo, inclusi lavori composti espressamente per arricchirne il repertorio nella direzione dei nuovi linguaggi musicali.

Una condivisione quella voluta fortemente tra il Brass ed il Conservatorio di Palermo per confermare dei particolari momenti musicali dedicati alle giovani leve del jazz made in SiciliaA testimonianza di tutto ciò, saranno presenti sul palcoscenico alcuni Maestri docenti del Conservatorio, orgogliosi di accompagnare i loro allievi. Inoltre, la novità assoluta di quest’anno è l’apertura del Blue Brass alle 22.15 con jam sessions ad ingresso  gratuito, realizzate da giovani artisti alla fine di ogni concerto fino alle 23.30.  Il tutto coordinato dagli allievi del Conservatorio  Roberta Sava e Walter Nicosia per dare uno spazio open ai giovani musicisti.

foto orchestra jazz conservatorio 5

Il costo del biglietto è intero 5 incluso  diritti di prevendita e  per gli studenti under 25 ridotto a 2€ incluso i diritti di prevendita. Sarà possibile acquistare i biglietti presso i due punti di prevendita del Brass, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30. Infoline Fondazione The Brass Group091 778 2860 – 3312212796, info@thebrassgroup.itwww.thebrassgroup.it. 

 

Riguardo Giorgio Masi

Giorgio Masi
Nato a Palermo, ha conseguito la laurea in Musicologia al D.A.M.S. di Bologna. Tornato nella città natale, si interessa agli eventi culturali e musicali.

Leggi anche

primavera shima

La pianista Primavera Shima per l’ultimo concerto della stagione di Palermo Classica

Per la rassegna invernale “Passione e Impeto” di Palermo Classica, domenica 7 aprile alle ore 19.15 si terrà il concerto della pianista Primavera Shima, acclamata pianista australiana di fama internazionale, che chiuderà la stagione. Interprete di raffinata tecnica, virtuosismo e riflessione, eseguirà un programma dedicato a P.I. Tchaikovsky, S. Rachmaninov e F. Liszt/Wagner. La rassegna“Passione e Impeto” , in programma dal 16 dicembre al 7 aprile 2019, si svolge all’interno dell’Auditorium San Mattia dei Crociferi, in via Torremuzza 29 alla Kalsa. La chiesa, con l’annesso convento, fu edificata nel 1686 da Giacomo Amato, per i Padri Crociferi, ed è disposta su un lotto stretto e lungo. Il prospetto sulla via Torremuzza unisce al rigore tardo-rinascimentale il vigore plastico delle membrature in pietra; sopra il portale principale è un medaglione con l’immagine in stucco di S. Mattia. Presenta una forma particolarmente rara: ha pianta ottagonale coperta da grande cupola. L’edificio conventuale e la chiesa, dal 1886 sono passati di proprietà al Comune e sono stati adibiti ad uffici, oltre ad ospitare mostre ed eventi culturali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *