Home / #OltreUnipa / Diritti civili: padre Cosimo e Palermo guardano verso il futuro
google

Diritti civili: padre Cosimo e Palermo guardano verso il futuro

Il 7 settembre 2016 alle ore 18 Palermo ha spalancato le sue braccia a Elisabetta Cinà e Serenella Fiasconaro che hanno potuto coronare il loro sogno e festeggiare il loro matrimonio a Villa Trabia in presenza del sindaco Leoluca Orlando e di un pubblico numeroso e rigorosamente “in bianco”.

Proprio il giorno prima all’inizio della messa a San Saverio, la chiesa dell’Albergheria, Padre Cosimo Scordato, sacerdote aperto e disponibile e punto di riferimento per intere generazioni – come riportato da La Repubblica – ha annunciato l’unione delle donne che oramai si amano da sette anni e che da molto tempo avevano fatto coming- out, affermando che: ” la chiesa non ammette questo sacramento per le coppie omosessuali, ma le ho invitate comunque a venire a messa per presentarle alla comunità perchè la chiesa deve accogliere tutti.” Parole semplici, concise, ma ricche di significato che hanno sicuramente raggiunto il cuore di tutti.

“Una scelta che guarda al futuro” dice padre Cosimo, una scelta che dopo anni fa finalmente sentire le coppie omosessuali parte integrante di una comunità che sta iniziando ad aprire gli occhi in una Palermo che dopo anni apre le porte alla modernità.

Riguardo Clarissa Caramanno

Clarissa Caramanno

Leggi anche

yasser arafat

A Palermo un lungomare intitolato al premio Nobel per la pace Yasser Arafat

la pace può superare e supera vecchie inimicizie tra i popoli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *