Home / #Ambiente / Goletta Verde a Palermo: due giorni di dibattiti, laboratori e animazioni. Liberata una caretta caretta
goletta verde

Goletta Verde a Palermo: due giorni di dibattiti, laboratori e animazioni. Liberata una caretta caretta

Due giorni da dedicare all’ambiente e alla sua salvaguardia, con occhio principalmente rivolto al patrimonio inestimabile delle nostre coste. La “Goletta Verde” di Legambiente, il battello ambientalista, che dal 1986 percorre le coste italiane prelevando e analizzando campioni d’acqua ed eseguendo su ognuno le analisi previste dalla legge, è approdata a Palermo e resterà attraccata al Circolo Canottieri della Cala (banchina Lupa) dal 12 al 13 luglio, dalle 11 alle 22.

Per l’occasione si terranno una serie di eventi e dibattiti e sarà possibile salire a bordo e visitare il battello dalle 17 alle 20. In queste due giornate, inoltre, gli ambientalisti organizzeranno la pulizia della spiaggia di Sant’Erasmo, dei laboratori per i bambini, dei dibattiti sulle aree marine protette, libereranno una tartaruga caretta caretta, per concludere con musica e intrattenimento. Legambiente, come di consueto, diffonderà anche i risultati delle analisi delle acque visitate.

Mercoledì 12 luglio, alle ore 11, nell’ambito del progetto “Clean Sea Life”, verrà pulita la spiaggetta di Sant’Erasmo. A seguire vi sarà la presentazione dei dati dell’indagine beach bitter, effettuata nella spiaggia di Romagnolo. Alle ore 18 presso il Circolo Canottieri della Cala è previsto un evento dedicato ai bambini: “Impariamo a riconoscere i cetacei. Un’immersione nel blu tra delfini e balene”, una lezione del dott. Andrea Calascibetta, a cura del museo di zoologia “P. Doderlein” del sistema museale dell’Università di Palermo. Seguirà “La ballata di Colapesce, una storia non inventata”, con la voce narrante di Felice Liotti e la chitarra di Pino Messina, e si terranno attività laboratoriali con l’ecomuseo urbano “Mare Memoria Viva”. Alle 18, inoltre, comincerà un dibattito sull’area marina protetta di Isola delle Femmine e Capo Gallo, una risorsa da salvare e rilanciare. Fra i partecipanti che prenderanno la parola vi sono Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia, Maria Pia Bottino, dell’assessorato regionale all’ambiente, Sergio Marino, assessore all’ambiente del Comune di Palermo, Renato Chemello, dell’Università di Palermo, Stefano Bologna, sindaco di Isola delle Femmine, Simone Aiello, del comitato “Il mare di Sferracavallo”, e Tata Livreri Console, direttore dell’area marina protetta dell’isola di Ustica. La giornata si chiuderà con lo “Yoga al tramonto”, a cura dell’associazione “Il giardino di Bea Tan”, e con la performance dei “Bilas Brothers“.

golettaAnche giovedì 13 luglio sarà una giornata fitta di incontri, a partire con la conferenza stampa nella quale verranno presentati i dati dei monitoraggi fatti da Goletta Verde, alle ore 11. Alle 17, nella spiaggetta di Sant’Erasmo, l’istituto zooprofilattico della Regione Siciliana libererà una tartaruga caretta caretta. Dalle 17 alle 20 sarà possibile provare il simulatore per piccole derive. Per quanto riguarda lo spazio bambini, alle 18 la professoressa Sabrina Lo Brutto terrà una lezione sulle tartarughe marine del Mar Mediterraneo, con l’esposizione di alcuni pezzi della collezione erpetologia del museo di zoologia “Doderlein”. Seguiranno animazioni e attività laboratoriali. Alle 18, inoltre, si terrà un dibattito sul tema: “Quanti rifiuti ci sono in mare? Numeri e proposte per combattere il marine bitter nel Mar Mediterraneo”, a cui parteciperanno, fra gli altri, Franco Andalore, dell’Ipsra, Serena Carpentieri, di Legambiente nazionale, Dartio Cartabellotta, direttore del dipartimento della pesca della Regione Siciliana, Stefano Donati, direttore dell’area marina protetta delle Isole Egadi, e la biologa marina Martina Gregorietti. La giornata si concluderà con lo yoga al tramonto e la performance dei “Rubber Eggs”.

goletta verde

Riguardo Eliseo Davì

Eliseo Davì
Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e ho collaborato con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.

Check Also

sansaverio

Riqualificazione. Finanziato un progetto per l’Albergheria

Ballarò si conferma cuore pulsante e luogo di stimoli per l'intera città di Palermo. La collaborazione fra IACP, Comune e l’Assemblea pubblica SOS Ballarò porta un risultato straordinario, con il mercato che può ambire a recuperare e rafforzare il proprio ruolo per il piccolo commerci, ma soprattutto può divenire un nuovo polo di attrazione per palermitani e turisti, con un recupero filologico dell'area.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *