Home / #CampusLife / A breve il nuovo bando Ersu. Consigli utili: intanto prepariamo l’ISEE
bando ersu

A breve il nuovo bando Ersu. Consigli utili: intanto prepariamo l’ISEE

Ormai prossima la pubblicazione del nuovo bando di concorso Ersu 2016/17 per l’attribuzione di borse e servizi per il diritto allo studio. Quelli Ersu sono benefici a cui sempre meno studenti riescono ad accedere a causa dei tagli operati dal governo nazionale e regionale  e della mannaia calata con il nuovo sistema di calcolo dell’Isee previsto dal governo nazionale (Meno borse di studio per gli studenti palermitani: è colpa del nuovo Isee); ma chi può, deve avere accortezza nella compilazione della domanda e nelle fasi precedenti alla stessa per evitare di dovere fare all’ultimo minuto rovinose corse verso il traguardo.

L’ISEE: al fine di prevenire ed evitare possibili inconvenienti durante la procedura online di presentazione della domanda di borsa di studio, si ricorda agli studenti che intendono partecipare al concorso di rivolgersi con abbondante anticipo ai CAF per il rilascio dell’ISEE 2016 con specifico riferimento per le prestazioni per il diritto allo studio universitario.

L’ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) è lo strumento di valutazione, attraverso criteri unificati, della situazione economica di coloro che richiedono prestazioni sociali agevolate. Differisce sulla base della tipologia di prestazione richiesta e per gli studenti è necessario specificare che si tratta di prestazioni per il diritto allo studio universitario.

Un invito a non aspettare l’ultimo momento visti i nuovi tempi di attesa che potrebbero intaccare la normale procedura di accesso ai benefici. Ricordiamo, inoltre, che per ottenere l’attestazione ISEE bisogna rivolgersi ai CAF autorizzati.

I benefici messi a concorso dall’Ersu rappresentano per molti universitari un’essenziale possibilità per procedere negli studi. Possono partecipare al concorso gli studenti che si iscriveranno per l’anno accademico 2016/17 all’Università di Palermo, ad altri istituti universitari statali o non statali legalmente riconosciuti, compresi Conservatori di musica e Accademia delle belle arti operanti in Sicilia occidentale.

Per gli studenti di primo anno i requisiti di merito sono valutati ex post, all’atto dell’erogazione della seconda rata della borsa di studio, valutando il raggiungimento di appositi crediti formativi per il corso universitario frequentato. Agli studenti iscritti ad anni successivi al primo viene, invece, richiesto un numero minimo di CFU (crediti formativi universitari) già al momento della domanda.

I requisiti di reddito e patrimonio saranno esplicitati nell’imminente bando.

Gli importi della borsa di studio variano in base a reddito e patrimonio posseduto (da ciò dipenderà anche il numero totale di borse erogate) e verrà liquidata in due rate, varia in relazione alla condizione dello studente (in sede, fuori sede, pendolare).

Per fruire del servizio di ristorazione presso le mense Santi Romano e San Saverio e mensa dell’ospedale civico lo studente utilizzerà la Carta Nazionale dei Servizi (c.d. “tessera sanitaria”), abilitata automaticamente dopo avere effettuato l’identificazione presso l’ERSU.

Saranno, inoltre, messe a concorso borse riservate e contributi per cause eccezionali; per studenti portatori di handicap; per mobilità internazionale.

Riguardo Gaia Butticè

Leggi anche

webkit-2020-WP

Festival delle Letterature Migranti, il programma di domenica 25 ottobre

Gli autori dell’ultima giornata: Suad Amiry, Veit Heinechen, Dror Mishani, Ruska Jorjioliani, Sarah Mustafah, Oliver Van Beemen, Giulio Guidorizzi, Pietro Folena, Domenico Quirico, Daniela Padoan, Pietro Leveratto. Il juke box virtuale della sezione musicale a cura di Dario Oliveri. Per la sezione audiovisivi a cura di Andrea Inzerillo, proiezione in anteprima di alcuni minuti del film collettivo girato dagli studenti del CSC durante il lockdown.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *