Home / #OltreUnipa / Emergenza freddo: a Palermo una rete di aiuti e solidarietà
senzatetto

Emergenza freddo: a Palermo una rete di aiuti e solidarietà

Con l’arrivo della stagione invernale, le temperature si riducono, in alcune parti d’Italia raggiungendo pericolosamente i gradi sotto zero. Palermo e la nostra isola si trovano strette nella morsa del gelo, la neve ha raggiunto anche le quote più basse e la vita per i senza fissa dimora risulta ancora più difficile.

Per far fronte alle tante emergenze e per aiutare chi si trova in difficoltà, la macchina della solidarietà si è attivata nel capoluogo siciliano come in altre città, non solo da parte dell’amministrazione comunale e delle associazioni di volontariato, ma anche da parte dei privati cittadini.

Il Comune di Palermo ha predisposto i servizi a supporto delle persone senza fissa dimora, in collaborazione con enti di terzo settore che gestiscono i servizi di emergenza sociale per conto del Comune (dormitorio, assistenza notturna e diurna su strada, ricoveri di urgenza, mensa) e gli enti di volontariato che si occupano dei senza dimora. Sono stati rafforzati i servizi già attivi di ospitalità notturne per tutti coloro che decideranno di chiedere ospitalità ed il relativo trasporto dalla strada ai posti al chiuso.

Inoltre  per contattare la centrale operativa della polizia municipale relativamente alle segnalazioni a supporto delle persone senza fissa dimora per l’emergenza freddo in città, i numeri telefonici attivi sono i seguenti: 091.6733432 e  091.6954203.

La Croce Rossa Italiana effettuerà i trasporti presso il dormitorio comunale di Piazza della Pace, il servizio di prima accoglienza comunale di via del Granatiere, lo spazio di accoglienza Caritas di vicolo S. Carlo, lo spazio di accoglienza del Centro S. Chiara a Ballarò. Ogni sera, indipendentemente dal freddo in arrivo, sono attivi gli enti per assistenza su strada. Fra gli enti: OPC Le ali, Gli angeli della notte, Cammino d’amore, Anirbas, Anas, Caritas, Croce Rossa Italiana, Rotary Francesca Morvillo.

L’Associazione Arci Porco Rosso ha ospitato, presso la propria sede, la raccolta di coperte e cibo da donare a chi si trova in strada, ricevendo tante e diverse risposte positive da parte dei cittadini palermitani, a dimostrazione dello spirito di solidarietà sempre presente e mai scomparso, soprattutto in queste ore difficili.

Non solo, la staffetta di aiuti si rivolge anche verso i randagi sfortunati della città, colpiti anche loro dal freddo pungente che ricopre il nostro capoluogo. La Feltrinelli di Palermo ospita all’interno dei propri locali, dopo l’orario di chiusura, un cane randagio, per permettergli di trascorrere la notte nel calore e lontano dal gelo.

E’ importante mantenere una rete di aiuti attiva, per permettere di superare queste notti difficili, per portare calore, perché un piccolo gesto di bontà alla volta può redimere il mondo e l’umanità.

 

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Leggi anche

Banca d'Italia

Banca d’Italia, sette borse di studio per neolaureati

Anche quest’anno la Banca d'Italia mette a disposizione 7 borse di studio destinate a chi intende proseguire il loro percorso di studi con corsi di perfezionamento all'estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *