Home / #ErsuCultura / 8 marzo alla scoperta della Palermo delle donne
palermo delle donne

8 marzo alla scoperta della Palermo delle donne

I visitatori saranno accompagnati tra i  segreti di vie e palazzi famosi della città di Palermo, davanti la Cattedrale ed alle Chiese del centro storico , in un itinerario che conduce alla scoperta delle figure femminili del passato, nascoste tra le pieghe una storia che le reputava “secondarie”, ma in realtà ancora oggi incidono sulla vita del capoluogo siciliano, di cui hanno segnato l’evoluzione.

E’ questo che le associazioni Iniziativa Territoriale PalermoIniziativa Territoriale Partinico e Lalapa propongono per chiunque voglia partecipare alla  passeggiata culturale: “ALLA SCOPERTA DELLA PALERMO DELLE DONNE”

L’evento, infatti, vuole raccontare le donne a Palermo, ripercorrendo quelli che sono stati gli stereotipi della donna in generale nella storia della città e della “donna siciliana” in particolare, riuscendo a superare gli preconcetti attraverso la storia e la cultura e stimolare una riflessione sulla figura femminile, offrendo una chiave di lettura storica ed artistica che vada al di là dell’approccio riduttivo e parziale del turismo di massa.
L’Itinerario con tre turni (ore 15, 17 e 19) sarà il seguente:

Partenza: Piazza Indipendenza (di fronte Palazzo dei Normanni);
• 1° Tappa: Palazzo dei Normanni rievocando la figura di Costanza d’Altavilla; Porta Nuova e  Cassaro (c.so Vittorio Emanuele);
• 2°Tappa:  Cattedrale e le quattro sante patrone di Palermo;
• 3° Tappa: piazza Vigliena (Quattro Canti) verso Elvira Sellerio;
• 4° Tappa: piazza Pretoria sarà l’occasione per porre l’ attenzione a  Santa Rosalia;
• 5° Tappa: piazza Marina, sarà la volta di Marianna Ucria e della Vecchia dell’Aceto;
• 6°Tappa:  Steri mettendo in rilievo la figura di Bianca di Navarra;
• Tappa Conclusiva: sarà l’omaggio a Felicia Orsini, superando Porta Felice e le mura delle cattive.
Costi: È prevista una quota contributiva di € 3,00 per partecipante che verrà interamente devoluta in beneficienza.
Per informazioni:
3276776816 Tiziana Di Trapani
3457380634 Cristiana La Cerva

Riguardo Giuseppe Palazzotto

Studente in Ingegneria Informatica, Laurea Magistrale. E' stato rappresentante degli studenti presso la Scuola Politecnica ed il Consiglio di corso di studi. E' tra i fondatori del blog www.lalapa.it Nel sociale svolge attività con il Rotaract Club Palermo Agorà. E' stato giocatore a livello agonistico di scacchi ed ora nel tempo libero svolge attività riconosciuta dal Coni e dalla Federazione come istruttore ed arbitro.

Leggi anche

WhatsApp Image 2019-04-02 at 18.43.20

L’Aeolian Vocal Ensemble vola a Riga

L'AEOLIAN Vocal Ensemble è in partenza per la Lettonia, dove parteciperà come unico coro italiano alla prestigiosa manifestazione internazionale Riga Sings International Choir Competition, che si svolgerà dall'1 al 5 maggio. L'Aeolian Vocal Ensemble è nato da un'idea di Monica Faja. Il suo nome è molto noto negli ambienti musicali della Città ed anche al di fuori di essa. Monica, insieme alle altrettanto celebri sorelle Flora e Roberta, tutte musiciste e cantanti, sono infatti virtuose figlie del compianto Maestro Angelo Faja, flautista e direttore d’orchestra di fama internazionale che è stato per vent’anni maestro preparatore dell'Orchestra Giovanile Italiana. Le tre artiste sono inoltre nipoti del Maestro Norino Buogo, illustre docente di Solfeggio e Teoria Musicale, colonna del Conservatorio Scarlatti di Palermo, e che è stato anche lui per molti anni Direttore di Coro. Monica, pensando a come i suoi studenti potessero approcciarsi attivamente alla musica anche fuori dalla scuola, ha costituito, richiamando un gruppo di ex allieve, un coro di voci bianche tutto al femminile. Le componenti del gruppo sono poco più di 30, principalmente tra i 14 e i 24 anni, tutte provenienti dall’esperienza del Coro di Voci Bianche della Scuola “A. Pecoraro” di Palermo. Il repertorio scelto, senza preclusione di genere, epoca, lingua e nazionalità, pone una particolare attenzione al Classico Contemporaneo (Erika Budai, Rupert Lang, Eric Whitacre, Fabio Alberti, Karl Jenkins, Susanne Lindmark, John Rutter; David L. Brunner; John Hatfield; Loreena McKennitt;…) evidenziando una ricerca approfondita sulle nuove tendenze musicali in fatto di coralità, senza tralasciare il doveroso aggancio con il repertorio tradizionale (Vivaldi, Bach, Pachelbell, Purcell, Strauss). Non mancano i brani arrangiati e riorganizzati dal gruppo in funzione del coro. ll repertorio alterna brani a cappella con altri con accompagnamento pianistico e percussioni, curato rispettivamente dai maestri Rosalba Coniglio e percussioni Gaspare Renna, i quali accompagneranno il coro nella trasferta lettone. Durante l’esibizione il coro intreccia il suo canto con particolari movimenti scenici appositamente studiati dalla formazione,guidata dalla coreografa Sabrina Piazza. La combinazione di movimenti simbiotici alle armonie, ritmi e vocalità dà vita ad una autentica esperienza musicale sia per gli artisti che per gli spettatori. regalando un’esperienza a tutto tondo, diversa dalla stereotipata staticità delle formazioni corali. L'insieme di tutte queste caratteristiche rende l''”Aeolian Vocal Ensemble” l’unico coro femminile di questi tipo presente in Sicilia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *